Sistema l’archivio e trova una lettera del 1994 molto singolare. La storia di un avvocato della Valle Roveto. Ecco il testo….


“Signor avvocato mi sei scritto perché te la ditto xxxxxxxxxx perché isso dice che la terra me è là se che prima era di mio padre. Il tuo cliente è buggiardo perché la terra me non è la se che prima era di mio padre perché è la me. Il xxxx dice cazzate ce prova come a fatto co compare xxxxxx che cia arrubbato la terra co le live. Ogni tanto se sveglia e si arrubba la robba. Mo co mme ce po solo approva. Io lo conoscio e conoscio il padre e la mamma. Isso me vo arrubba la terra che è la mia non la sua che prima era di mio padre. È uno falso e non me servono gli avvocati e i carrabbinieri perché isso è no figlio de xxxxxxxx ma no perché c’è lo recacciano ma proprio perché la mamma lo faceva mentre io padre steva alla miniera. Io caro avvocato allo studio tuo non ci vengo, se signoria vo veni a casa mia è benvenuto, però attelefona prima”

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

Al via il piano Regione-Cea-Comuni per progetti di educazione ambientale nelle scuole

Giunge a compimento la procedura amministrativa avviata oltre un anno fa e relativa all’ennesima iniziativa …