Sulmona (AQ). La candidata Roberta Salvati illustra il suo programma (con Annamaria Casini Sindaco)


“La mia esperienza in provincia è stata una vittoria per il nostro territorio, ottenendo le deleghe alla scuola e all’edilizia scolastica”.

In soli 8 mesi ho lavorato alla risoluzione di problemi come il De Nino Morandi, il Liceo classico, nel piano delle opere pubbliche,  in fase di approvazione in Consiglio Provinciale, abbiamo previsto 30 milioni di euro per i lavori sulle scuole superiori della Provincia Dell’Aquila per citarne alcuni, Istituto Alberghiero di Roccaraso, Liceo Scientifico di Castel Di Sangro, abbatimento e rimozione alberatura sul De Nino Morandi di Sulmona, Liceo Artistico di Sulmona, IPSAA di Pratola Peligna, oltre all’economie recuperate per il progetto del Liceo Classico Ovidio di Sulmona recuperate dai fondi Cipe grazie al lavoro sinergico svolto dalla Provincia e dall’Ufficio di Fossa.

E’ stato approntato un intervento di nuovo assetto logistico del C.P.I.A. del Comune di Sulmona. Nel prossimo dimensionamento scolastico della Provincia Dell’Aquila sono stati inseriti, la costituzione del Corso di studi Indirizzo Coreutico, per ciò che concerne l’mpliamento della dell’Offerta formative del II ciclo d’Istruzinoe è stato attivato l’Indirizzo di Grafica e Comunicazione G.Galilei di Avezzano, per i corsi serali del C.P.I.A. L’Istituto D’Aosta dell’Aquila attiverà l’Indirizzo Informatica, l’Istituto Colecchi Da Vinci l’indirizzo Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera. Con l’I.P.S.S.E.O.A  assieme all’U.S.P. dell’Aquila e le Dirigenze delle Istituzioni Scolastiche , Istituto alberghiero di Roccaraso e L’Istituto Agrario Serpieri di Pratola si è lavorato per la costituzione di una proposta di percorso formativo scolastico, inerente la figura di Operatore Turistico Gastro- Agricolo delle risorse locali.

Oltre il dimensionamento scolastico provinciale, particolare attenzione è stata rivolta  alle norme tecniche di attuazione restituite già dalla Provincia al Comune di Sulmona, lavori sulla viabilità delle strade provinciali comprese le frazioni di sulmona, dove avevamo intrapreso un lavoro di confronto con i cittadini nelle varie zone della Città

La prossima Amministrazione a prescindere dai colori politici, dovrà governare tenendo presente il “bene comune”.

Ritengo che si dovrà coooperare tutti uniti per Sulmona, per contribuire finalmente  alla sua reale emancipazione.

Oggi mi candido con convinzione, per ribadire quali sono i progetti da noi realizzati durante l’Amministrazione Ranalli e proseguire ciò che abbiamo fatto e che c’è da ultimare nei termini di  una continuità amministrativa.

Il  motivo per cui ho deciso di sostenere la Candidata Sindaco Annamaria Casini è di condivisione del programma di mandato, la scelta è stata fatta in virtù della presenza di una giovane donna professionista lontana dalle vecchie logiche politiche nel messaggio di discontinuità che noi come lista civica MOVIMENTO DEMOCRATICO DEM e che tutta la coalizione vuole lanciare nei confronti della Città di Sulmona.

La sua disponibilità ad impegnarsi sulle questioni rilevanti della nostra Città per un progetto di rinnovamento, per una classe politica maggiormente rispondente alle attuali esigenze del territorio mi ha fermamente convinta.

La politica non è fatta di remore e personalismi e saranno gli elettori a decidere chi meglio li potrà rappresentare in assise civica, facendo le dovute valutazioni e considerazioni, sulla base dell’operato, delle scelte e delle iniziative, che ogni consigliere uscente ha dimostrato ai cittadini durante il proprio mandato.

Io ho fatto anche una scelta di tipo politico.

Il mio percorso sarà in discontinuità con il passato e credo fermamente in un Partito inclusivo ed aperto a tutti coloro che credono negli ideali e valori democratici.

La passata Amministrazione si è impegnata su temi di grande interesse collettivo, che hanno dato delle risposte concrete e sulle quali è doveroso continuare a lavorare per apportare le migliorie adeguate.

1)Sul Piano Triennale dele Opere Pubbliche:

-Programma Scuole Sicure sono stati recuperati 20 milioni di euro per il -miglioramento sismico delle Scuole

-Serafini,

-Masciangioli,

-Lola di Stefano,

-Capograssi,

-Viale Togliatti,

-ed il Nuovo plesso scolastico.

-I 64 alloggi popolari realizzati in tempi record il quale bando è in fase conclusiva.

-30 milioni di euro sull’edilizia residenziale pubblica per l’Ospedale di Sulmona, destinati alla messa in sicurezza dell’ala nuova e per la costruzione del nuovo plesso ospedaliero, oltre all’ampliamento del parcheggio e alla realizzazione del nuovo ingresso.

-Per il monitoraggio sismico su 4 milioni stanziati per la Provincia, Sulmona  ha ottenuto 2 milioni e mezzo di euro.

-Nei termini del recupero delle strutture esistenti ci siamo impegnati per -Palazzo Pretorio in fase di ristrutturazione,

-Santa Caterina dove sorgerà Spazio Ovidio dedicato al noto poeta Sulmonese in vista anche della celebrazione del Bimillenario dalla morte nel 2017.

-L’Abbazia di Santo Spirito al Morrone in località Badia con I 10 milioni di euro inseriti nel Masterplan, oltre all’Eremo di San Celestino V , agli scavi, il tutto inserito all’interno di un progetto di sviluppo più ampio nei termini del turismo religioso e del Campo ’78 campo di prigionia della Prima e Seconda guerra Mondiale, dove diversi sono i progetti in atto che serviranno a  restituire un luogo di grande importanza storica alla comunità,

-il progetto per la riqualificazione del Centro Storico.

-I 4 milioni e 200 mila euro che serviranno per I lavori sul Liceo Classico Ovidio e la sua adiacente Biblioteca, economie recuperate dai fondi cipe durante la mia  permanenza in Provincia Dell’Aquila come consigliera e da l Presidente della Provincia Dell’Aquila De Crescentiis .

-Il 1,8 mila euro dei fas per il progetto di riqualificazione della Zona Japasseri con il collettore turistico.

-Oltre la riqualificazione di aree gioco per i bambini.

-Teatro Comunale e riqualificazione del Foyer,

-riapertura piccolo Teatro di via quatrario,

-riapertura parco fluviale,

-Palazzo dell’Annunziata oltre alla riqualificazione delle sale museali già presenti, anche la riqualificazione della sala da concerto Auditorium dell’ Annunziata.

-Manutenzioni stradali e sul verde attualmente sono presenti in bilancio 600 mila euro destinate al rifacimento del manto stradale. Molto c’è ancora da fare e fondamentali saranno gli oneri di urbanizzazione.

2)Ciclo Integrato dei rifiuti,

1 step ampliamento della cinconvallazine,

2 step zona Industriale,

3 step sarà di cogliere l’obiettivo di estenderlo a tutta la Città.

Il lavoro dovrà essere svolto attraverso la collaborazione con il Cogesa il quale gestisce Il servizio e seguitare a migliorare la qualità della raccolta e dello spazzamento della Città.

-Cura e decoro della città fondamentale oltre al servizio che dovrà essere gestito dal Comune sarà anche l’impegno ed il rispetto di tutti I cittadini di Sulmona, perchè la città è un bene pubblico ed è la casa di tutti.

3)Federalismo Demaniale, sono state acquisite

-la Caserma Pace dove oggi sono ospitate L’Università, gli uffici del Sociale e della Cultura del Comune di Sulmona oltre al Centro Sociale per gli Anziani.

-La Caserma Cesare Battisiti sui quali sono stati riconosciuti 2 milioni di euro perchè ritenuta ,visti I suoi coefficienti, area degradata, dove sorgerà una struttura polivalente.

-Il Poligono di tiro dove si stannno valutando dei progetti da condividere con le associazioni.

4)Sociale e Cultura si è lavorato sui regolamenti , per restituire equità e pari dignità sociali e fiscali a tutti I cittadini. Sui buoni pasto attraverso la presentazione dell’ISEE verranno rionosciute le varie fasce di reddito e le rispettive quote, sempre nei termini di un’equità sociale e rispondenti alle esigenze del territorio comunale.

Regolamento sulle case parcheggio fermo da 30 anni, I sevizi sociali garantiti senza l’aumento delle imposte. Molti I regolamenti attenzionati,  Tosap , il regolmento sui Matrimoni dove sono state inserite sedi dove potersi sposare tra le più belle della Città.

5)Il progetto Ovidio 2017 ritenuto evento d’interesse Nazionale dalla Commissione della presidenza del Consiglio  dei Ministri della Repubblica Italiana.

6)Sicurezza della Città attraverso il mantenimento dei presidi delle forze dell’ordine, la stradale, la polfer, …. Tutto questo in soli 2 e 8 mesi

 

Parlando in termini di programmi, cos’altro si può fare? I punti salienti che porterò avanti insieme alla lista DEM e all’intera coalizione sono in primis :

 

 

-la riorganizzazione della macchina amminisrativa, partendo innazitutto dalla redistribuzione delle risorse umane nei settori;

-decoro urbano e manutenzione stradale;

-welfare, sociale maggiormente rispondente alle esigenze dei cittadini con particolare attenzione ai bambini, anziani, portatori di handicap (es. abbattimento barriere architettoniche, servizi comunali distaccati nelle frazioni..);

-l’edilizia scolastica con particolare riferimento al De Nino Morandi dove si sono avviate una serie di consultazioni tra Procura e Provincia per il progetto che riporterà L’Istituto in Città. Riaprire il Liceo Classico Ovidio,

-affidamento impianti sportivi e del Parco Fluviale;

-promozione turistica e culturale di qualità;

-riqualificazione del centro storico.

-ultimare spazio Ovidio,

-presa d’atto per le norme tecniche di attuazione al piano regolatore già presenti presso gli uffici comunali.

Come gruppo crediamo che si possa creare una filiera virtuosa per questo territorio, con al centro la figura del Sindaco e dell’Assessore Regionale alla formazione al lavoro ed alle aree interne , per attuare e sviluppare interventi strategici volti alla ripresa economica.

Per ciò in cui crediamo, invitiamo tutti a votare la lista MOVIMENTO DEMOCRATICO “Dem” espressione di tutti coloro che si identificano come noi in questi valori e in chi auspica in un nuovo percorso per il Partito Democratico cittadino.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24