Taglia 157 alberi di alto fusto nel Parco Regionale Sirente Velino – Denunciato dai Carabinieri del Comando Tutela Forestale e Parchi.

Tione degli Abruzzi (AQ) – Nell’ambito di controlli mirati in materia di tagli illegali, la Stazione Carabinieri Forestale di Fontecchio (AQ) ha denunciato a piede libero il sig. U.C. indagato per furto aggravato di 157 alberi nella frazione di Goriano Valli del comune di Tione degli Abruzzi, in violazione a quanto previsto dall’art. 624 e 625 del Codice Penale. 

Poiché l’area rientra in una zona di particolare pregio paesaggistico-ambientale situata all’interno del Parco Regionale Naturale Sirente Velino, “Zona di Protezione Speciale” per la conservazione di uccelli e habitat naturali, il taglio del bosco senza autorizzazione viola anche quanto previsto dal D. Lgs 42/2004 che tutela i Beni Culturali e del Paesaggio.

L’attività investigativa è stata condotta tramite perlustrazioni e appostamenti che, con l’ausilio di telecamere nascoste, hanno permesso di individuare il presunto responsabile della violazione, nonostante quest’ultimo, per non destare sospetti, operasse alle prime luci dell’alba.

Nel corso degli accertamenti sul medesimo illecito riscontrato, i militari hanno, altresì, contestato al soggetto deferito all’Autorità Giudiziaria (e al figlio di questi, quale obbligato in solido) sanzioni amministrative per un totale di oltre 4000 euro, in applicazione della Legge Regionale 3/2014.

La recente impennata del prezzo del gas metano ha comportato, tra le altre conseguenze, l’aumento della richiesta di combustibili alternativi per il riscaldamento. In tale contesto, il legname ricavato dai tagli abusivi, alimentando i traffici illeciti, destabilizza il mercato della legna da ardere e produce rischi concreti per il patrimonio forestale. Per prevenire e contrastare l’illegale depauperamento di tali risorse proseguono serrati i controlli dei Carabinieri Forestali su tutto il territorio aquilano.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24