Terza Categoria. Lo Schioppo espugna Aielli, bene Trasacco, pari per le altre


Sono andate in scena, domenica 12 febbraio, le gare di recupero valevoli per l’undicesima giornata di campionato di 3ª categoria girone B. Unica esente dagli impegni, attenta ai risultati per non perdere la scia play off, l’FCD Cerchio. La compagine cerchiese, infatti, passata la sosta natalizia, è stata l’unica del girone a chiudere l’andata sull’ostico campo del Pero Dei Santi. La gara, piena di emozioni e di capovolgimenti di fronte, vedeva gli ospiti, trascinati dal gol di Pierluigi Vitale, portare a casa il bottino.
Il big match di giornata vede impegnata la prima della classe, Lo Schioppo, sul difficilissimo campo dell’Aielli che, a differenza delle altre compagini, insieme a Massa d’Albe, Goriano e Canistro, ha una gara in più da recuperare (quella con il Massa d’Albe n.d.r). L’avvio del match vede subito gli ospiti con il pallino del gioco tanto da avere, nel primo quarto d’ora, l’occasione di battere più volte a rete. L’Aielli, rinvigorito dal pubblico di casa, torna in partita prendendo le misure agli avversari. La capolista prova a sfruttare le proprie geometrie dando sfogo alla profondità. La trappola dell’offside salva i locali che riescono a chiudere il primo parziale sullo 0-0.
La pausa sembra aver giovato ai padroni di casa che provano a controbattere gli avversari. La sterile trama del gioco, però, non crea problemi. Ottimi, invece, sul versante opposto, gli interventi dell’estremo difensore locale, Antonello Quadrato. Sarebbe stato sicuramente l’eroe del giorno se, con una sciagurata valutazione in uscita sugli sviluppi di un calcio piazzato, non avesse di fatto favorito Italo Alfano il quale, impattando il pallone, regalava il vantaggio ai compagni. Spinto ancora dal pubblico, l’orgoglio aiellese, sotto di una rete, provava a cambiare la gara. Proprio a seguito di una lunga serie di palle inattive, guidato dai tifosi, il neo entrato Felice Marinucci non ristabiliva, a 10 min dal termine, la tanto agognata parità. Scongiurata la beffa, forse nell’unica vera occasione dei locali, i rovetani, leziosi e imprecisi, portavano a casa l’intera posta mantenendo, di fatto, la testa della classifica (28 punti).

Non ha intenzione di perdere la scia della testa il Plus Ultra. A -3 dalla vetta i ragazzi di Colangelo affrontano un Forme sicuramente rinvigorito. Al termine di un match avvincente, e disputato a viso aperto dalle due compagini, i trasaccani hanno la meglio. La rete, pesantissima, che permette al Plus Ultra di raggiungere quota 25 in classifica, porta la firma di Aquilio.
Regna l’equilibrio invece nella gara che vede impegnate il Goriano Sicoli e Guido Liberati. Il definitivo 2-2, figlio di un entusiasmante botta e risposta, consolida la posizione del Guido Liberati (21 punti) in chiave play off. Il Goriano Sicoli, invece, (12 punti) conquista, con una gara in più da recuperare, un punto importante per risalire la china.

 

Pari anche per il Canistro (20 punti) che butta via sciaguratamente l’occasione per consolidare il proprio piazzamento in chiave play off. L’1-1 con il Massa d’Albe sottolinea la bugiarda posizione in classifica di quest’ultimo. Che sia questo il momento, aiutati dalla buona sorte, per gli uomini di patron Di Carlo di risalire la classifica?
Nella gara che vede opporsi l’ Ovindoli alla Marsicana, infine, si sfidano a duello, rispettivamente per le proprie compagini, Melillo e Nuccetelli. I due, veri e propri “matador” di giornata, fissano, a suon di gol, il risultato sul 3-3 finale. Di sicuro la posizione in classifica, che vede le due compagini penultima e ultima, non rispecchia il valore espresso dalla caratura del match.

 

Per consultare risultati, calendario e classifica clicca qui.

 

Fonte MarsicaSportiva.it

 

Alex Amiconi

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24