Nevicate abbondanti o copiose fino a bassa quota? Oppure affluirà aria gelida e secca?


Meteo. La propensione dell’Anticiclone delle Azzorre nell’insediarsi nelle aree europee settentrionali, farà sì che una perturbazione atlantica entri sul Mediterraneo dando luogo a un vortice di bassa pressione che sarà successivamente chiuso in esso. In questo modo, incentiverà l’aria gelida di origine artica ad affluire maggiormente, la quale si muoverà in moto retrogrado, ossia verso ovest. Le correnti occidentali saliranno sul cuscino molto freddo della Pianura Padana, raffreddandosi per espansione e condensando la loro umidità in nubi e precipitazioni nevose localmente fino a quote di pianura sulle regioni di nord-ovest, giungerà la pioggia sulla Sardegna, localmente e debolmente nevicherà anche sulle aree tirreniche del Centro-Sud. Intanto, la parte più intensa dell’aria artica raggiungerà di nuovo il medio-basso  versante adriatico e le regioni del Sud Italia e determinerà il Sea Effect Snow: le correnti gelide da nord-est che sorvoleranno le acque più tiepide del mare, origineranno nubi che, spingendosi verso la terraferma, scaricheranno precipitazioni nevose fino in pianura.

Le nuvole saranno associate a nevicate sul nostro entroterra, imbiancando anche quote più basse tra lunedì e martedì. L’aria molto fredda di origine artica affluirà di nuovo dall’Europa orientale tra mercoledì e giovedì, proponendo tempo variabile e deboli nevicate, nonché temperature sia minime che massime, davvero molto basse e al di sotto dello zero.

Nelle giornate di giovedì e di venerdì, le correnti meridionali faranno sì che le temperature massime salgano al di sopra dello zero, tuttavia si tratterà solo di una pausa temporanea indotta dal richiamo di una perturbazione retrograda che verrà a formarsi tra il Nord Africa e l’Italia. Questa perturbazione aggancerà successivamente una massa d’aria gelida di origine artica trainandola verso la nostra penisola, dopo aver dato luogo a piogge sull’Italia, farà sì che le temperature diminuiscano nuovamente e che i venti ruotino dai quadranti settentrionali, divenendo molto gelidi da nord/nord-est. Un fronte perturbato che, tra domenica prossima e lunedì, potrebbe consentire nevicate anche abbondanti fino a bassa quota, specie sulla Marsica. Ne torneremo a parlare nei prossimi aggiornamenti meteo.

Grazie per la cortese attenzione.

Riccardo Cicchetti

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24