FIORINO D’ARGENTO A DONATO ANGELOSANTE JUNIOR AL XXXVIII PREMIO FIRENZE


Una gran bella soddisfazione professionale e umana  per Donato Angelosante Junior che ha vinto il Fiorino d’Argento all’internazionale  XXXVIII Premio Firenze, ambito riconoscimento al quale hanno partecipato artisti da tutto il mondo. Angelosante ha vinto nella categoria Scultura con un’opera dall’alto valore formale e simbolico intitolata Architettura Spaziale N 10. La premiazione è avvenuta a Firenze nella prestigiosa  sede di Palazzo Vecchio nel  Salone dei Cinquecento. Il Premio è stato  organizzato dal Centro Culturale Firenze-Europa “Mario Conti” con Presidente  Marco Cellai e come Presidente di Giuria Enrico Nistri. Il Premio è patrocinato dal Parlamento Europeo, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, da Confindustria Firenze, dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, dal Comune di Firenze, dal Rotary Club Firenze Ovest e dal Consiglio Regionale della Toscana. Un emozione fuori dal comune per l’artista essere accolto a Firenze con tutti gli onori del caso nella città che è una delle capitali mondiali dell’arte e  nel  palazzo che a partire dal Rinascimento e sempre più nel corso del tempo si è affermato come un faro che brilla di luce propria per i tesori inestimabili che al suo interno conserva. Momento di alto profilo la consegna del Premio sotto lo sguardo attento e partecipe dei numerosi ospiti invitati per l’evento. Angelosante ha  esposto la propria opera  sempre nel Salone dei Cinquecento suscitando ammirazione e unanime consenso, ricevendo le lodi del Presidente di giuria Enrico Nistri. Raggiunto dal nostro giornale l’Artista si è dichiarato emozionatissimo, per il premio e per l’onore di esporre il suo lavoro in un palazzo così carico di suggestione in un atmosfera bloccata nel tempo e nello spazio. In quella stessa sala hanno lasciato il segno artisti il cui nome riecheggia continuamente nei nostri pensieri, Leonardo e Michelangelo e di quest’ultimo è conservata da secoli  una delle sue sculture più belle in assoluto, Il Genio Della Vittoria. Ritrovarsi faccia a faccia con tale splendore artistico non è cosa facile per nessuno, figurarsi per chi con loro si confronta. Insomma una gran bella sfida per Donato Angelosante Junior, vinta portando ancora una volta in alto il nome di Celano e della sua ricca tradizione artistica.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24