Home | Abruzzo | IL GENIO CIVILE CONDANNATO DAL TRIBUNALE DE L’AQUILA A RISARCIRE I FAMILIARI DI UNA STUDENTESSA MORTA NEL CROLLO DEL PALAZZO DI VIA XX SETTEMBRE

IL GENIO CIVILE CONDANNATO DAL TRIBUNALE DE L’AQUILA A RISARCIRE I FAMILIARI DI UNA STUDENTESSA MORTA NEL CROLLO DEL PALAZZO DI VIA XX SETTEMBRE


Il genio civile dovrà risarcire 440mila euro ai familiari di Alice Dal Brollo, la  studentessa di 21 anni, morta nel crollo di un edificio in via XX settembre all’Aquila. La decisione è stata dal tribunale del capoluogo Regionale.
Alice Dal Brollo, era nata  Cerete, (Bergamo), studiava scienze dell’investigazione a L’Aquila. 
 
Il tribunale de L’Aquila ha evidenziato la gravità del comportamento dei funzionari del genio civile che, hanno violato le norme sulle leggi antisismiche, autorizzando la costruzione dell’edificio.   
 
( Cicchetti Ivan )
 
 
 
Commenti Facebook

Potrebbe interessarti:

Avis Avezzano, avviso ai soci: assemblea annuale posticipata al 17 marzo

Riceviamo e pubblichiamo. In riferimento all’articolo apparso su diversi organi di stampa nei giorni scorsi, …