TORNEO DELLE REGIONI, A PESCINA L’ABRUZZO JUNIORES VINCE 2 a 1 CONTRO TRENTO


Abruzzo e Trento in campo pronte a darsi battaglia

Nell’unica gara del Torneo delle Regioni che si disputa nella provincia aquilana, escluse le finali che si giocheranno allo Stadio Acquasanta “Italo Acconcia” di L’Aquila, l’Abruzzo ottiene i primi tre punti nel Girone B Juniores nella partita sponsorizzata dalla nostra società editrice Obiettivo Qualità Consulting. Le formazioni scendono in campo allo Stadio Barbati di Pescina su un campo in buone condizioni anche se nella zona centrale si vedono dei segni lasciati dagli allenamenti delle squadre durante la settimana. Trento nei primi minuti del primo tempo non scende praticamente in campo. Ne approfitta subito la squadra locale che, in divisa nera con inserti rossi, con Barbetta sfrutta un calcio d’angolo battuto egregiamente da Balducci e incorna il pallone spedendolo alle spalle di Berté al 3’. Sembra il preludio ad una partita semplice per l’Abruzzo, invece il Trento si scuote e soprattutto con Biscaro crea più di un grattacapo alla retroguardia abruzzese. Al 18’ il mister dell’Abruzzo Ugo Dragone è costretto al primo cambio con Di Pasquale costretto ad abbandonare il terreno di gioco a causa di un infortunio che lascia il posto a Maccione. Il primo tempo non regala altre emozioni.

La ripresa parte sulla falsa riga del primo tempo, poche emozioni e brutte giocate. Al 61’ però l’Abruzzo si sveglia dal torpore l’asse Balducci/Palombaro fanno le prove del gol con il lancio dalla trequarti del primo per il colpo di testa della punta del Miglianico che di testa impegna severamente Berté in un intervento prodigioso con la palla a terminare in corner. Proprio sul calcio d’angolo seguente sempre Balducci mette in mezzo all’area il pallone che Palombaro schiaccia in rete di testa. 2 a 0 e partita in ghiaccio. Trento gioca, ma non produce pericoli alla porta di Giangiacomo fino all’85’, quando Benemati, su calcio di punizione, impegna l’estremo difensore abruzzese in un intervento clamoroso. Sul prosieguo dell’azione il direttore di gara Verrocchi vede una scorrettezza in area e decreta il rigore. Si presenta Benemati dagli undici metri che spiazza il portiere e accorcia le distanze. Purtroppo per Trento però il gol è arrivato troppo tardi e nemmeno i cinque minuti di recupero decretati da Verocchi servono ai trentini di agguantare il pari. Curri tre minuti dopo cerca di riportare le distanze a due, ma il suo tentativo dalla lunga distanza viene respinto ottimamente da Berté.

Termina qui dunque con l’Abruzzo che vince 2 a 1 contro il Trento e vola in vetta al girone assieme al Bolzano che ha sconfitto la Sicilia per 1 a 0. Nella seconda giornata ci sarà proprio il confronto tra Bolzano e Abruzzo e sarà già decisiva per la qualificazione alle fasi finali.

Commenti Facebook

About Vincenzo Chiarizia

Vincenzo Chiarizia
Vincenzo Chiarizia, 35 anni, penna dello sport abruzzese. Ha iniziato a scrivere nel 2013 per alcune testate regionali. Nell’estate del 2016 inizia il suo percorso su Ilfaro24 e MarsicaSportiva. E’ laureato in Scienze della Comunicazione e specializzato in Pubblicità e Comunicazione d’impresa.

Potrebbe interessarti:

AVEZZANO CALCIO. ACQUISITA L’ASD MARSICA CALCIO 2006, LUNEDI’ CONFERENZA STAMPA

Un conferenza stampa nella quale presentare il nuovo progetto dell’Avezzano calcio. I bincoverdi, sono pronti …